Su Pani Pintau 2017-08-04T12:24:00+00:00

Su Pani Pintau

…dalla tradizione all’innovazione per opere artistiche dal “carattere” antico…

…la magia del pane finemente decorato, elemento indispensabile di ogni momento di festa…IL PANE  DECORATO PANI PINTAU

In tutta la Sardegna, in occasione di cerimonie di grande importanza (matrimoni, Pasqua , cerimonie religiose e festività importanti) il pane, alimento indispensabile, era preparato con particolare cura e meticolosità, nacque così, il pane cerimoniale o “Pani Pintau”.

     Per i matrimoni, nelle case degli sposi, si riunivano le migliori massaie del paese, quelle con le maggiori capacità artistico-manuali. Insieme realizzavano dolci e pani molto elaborati, finemente decorati. La lunga ed elaborata preparazione iniziava con la vagliatura delle farine, operazione svolta con grande attenzione, in modo da ottenerle il più possibile fini e pulite.

Oltre al pane da mensa, sempre particolarmente decorato, si realizzava un manufatto esclusivo per gli sposi: “Sa canoedda de is isposus” sorta di ghirlanda, che decorata con gli elementi della natura quali: i fiori e gli uccelli (la primavera), il grano (l’estate), l’uva (l’autunno), e le ghiande (l’inverno),  rappresentava il corso dell’anno, quindi il ciclo della vita, data in dono agli sposi diventava un prezioso ricordo da custodire nel tempo e segno di buon auspicio per una vita coniugale ricca di prosperità, abbondanza e fertilità. Trascurata per alcuni decenni, oggi “Sa canoedda de is isposus” inizia lentamente a riprendere uso, personalizzata con le iniziali della coppia e la data della cerimonia, si dona anche in occasione di anniversari e altre celebrazioni particolari.

 

 

 

IL PANE DELLA QUARESIMA

Nel periodo Quaresimale si realizzavano dei pani, di semola, dalle forme specifiche…

…in particolare a Tramatza, ad ogni domenica corrispondeva un pane la cui fattezza era legata alla simbologia Cristiana.

“S’Arughi” – la croce- simbolo del sacrificio di Gesù Cristo.

“Su trebini” – Il treppiedi -simboleggia la cristinità e la trinità.

“Sa trizza” – la treccia – rappresenta la sferza utilizzata per la flagellazione di Gesù e dei primi cristiani.

“Sa canoa de ispina” – la corona di spine- rappresenta la corona posta, come scherno, sul capo di Gesù prima della crocifissione.

 

“Su pischi” – Il pesce- rappresenta il simbolo utilizzato dai primi cristiani per identificare le proprie abitazioni e i luoghi di culto.

“Su lazzaru” – Lazzaro – rappresenta l’amico di Gesù ch’Egli resuscitò dai morti, si realizza avvolto in bende oppure cosparso di piccoli vermi a evidenziare l’avanzato stato di decomposizione.

 

 

“Sa pippia de prama” – la bambina delle palme- Domenica delle Palme.

Si tratta di un pane dolce, infatti abbina l’uva passa (elemento indispensabile) alla pasta di pane tradizionale. Può assumere svariate forme, dalle sembianze di bambina/o ai fagottini che all’interno celano l’uvetta.

 

 

 

 

Su caccoeddu cun s’ou” – il pane con l’uovo- Domenica di Pasqua. Antenato dell’uovo di cioccolato, assumeva varie forme e decorazioni in relazione alla fantasia e capacità di chi lo realizzava, era sempre abbinato ad un uovo sodo che accompagnava il pane nella merenda del giorno di festa.

 

 

 

“Sa puddighedda” – la gallinella- Domenica di Pasqua lunedì dell’Angelo.

 

Altra versione dell’uovo di Pasqua, destinata ai più piccoli. Realizzata avvolgendo un uovo sodo in una sfoglia di pasta di pane a cui si conferiva le sembianze di un pulcino o di una gallinella.

 

 

La nostra azienda, intende valorizzare e far conoscere l’antica arte del pane cerimoniale, attraverso diversi percorsi di fattoria didattica, tenuto da persone con esperienza pluriennale nella realizzazione di opere in “pani pintau”.

I percorsi proposti dall’azienda possono variare in base alle esigenze dell’utente:

  • “Sa farra” percorso visivo, tattile-sensoriale, studiato per far conoscere i vari tipi di cereali e gli sfarinati che si possono ottenere, la loro consistenza e il loro utilizzo tradizionale e attuale…
  • “Sa madriga e su fromentu” laboratorio di preparazione del lievito madre per la realizzazione di impasti a lievitazione naturale…
  • “Su Pani Pintau” laboratorio pratico per la realizzazione di piccoli manufatti in pasta di pane secondo le tipologie tipiche…